Improvviso calore

L’autunno novembrino porta il sole in questo luogo,
dove, con sorpresa, l’estate non ha mai potuto entrare.
Un verde mosaico che ora cambia giorno dopo giorno
e si scompone, mostrando superbamente un colore azzurro dietro ai rami.
Che ironia.
Ci voleva una carezza fredda per sentire nuovamente calore.
Traccio un segno tra la polvere sul vetro.
Intravedo un sorriso a cui aggiungo occhi
ed un malinconico pensiero d’amicizia.
Uno specchio virtuale del mio volto,
immagine abbozzata di un corpo prigioniero con riserva.
C’è un silenzio tra l’improvviso cadere delle foglie.
Poi un profondo respiro.
Oltre quel sorriso sul vetro,
che rimarrà fino al tramonto,
la consapevolezza di non aver incatenato il cuore.
.
..

….

Annunci

6 thoughts on “Improvviso calore

  1. E no….il cuore non si incatena, volenti o no fa quello che vuole….è un essere indisciplinato e indipendente che fa quello che vuole 😉 Buon pomeriggio!

    ________________________________

  2. Apprezzo davvero cn sincerità la cura cn cui viene scelta ogni parola. Sembrano testi di altri tempi. Non x l età ma x il sapore che lascia la lettura. È letteratura perduta, di cui c è bisogno sui nostri scaffali!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...