Poche parole

Poche parole,
come coriandoli sparsi per strada
quando la festa è finita e si toglie la maschera.
Cadute silenti in un pozzo profondo,
dove neppure una eco ritorna
e lo sguardo di chi si sporge,
s’incanta più per paura che per bellezza.
Poche parole
come gocce di pioggia sui rami spogli
o sul ferro arruginito di una ringhiera.
Quel sogno, accompagnato da un mondo migliore,
di poche parole ma di tante azioni,
dove la vita è la moneta di scambio.
Tutto passa e si trasforma,
a volte cambia veramente,
a volte finge solo di cambiare.
Ma i coriandoli sono spazzati dal vento o da una ramazza,
il pozzo si asciuga e cade in rovina abbracciato dai rovi.
Le gocce splendenti al primo raggio di sole,
riflettono ciò che sappiamo vedere
e lasciano traccia soltanto
sul dito bagnato di un bimbo che le ha toccate.
Poche parole, forse troppe,
forse solo nell’anima
dove sono già scritte e non ci resta
che leggerle.
.
..

….

Annunci

2 thoughts on “Poche parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...