Riscritto

Cancello tutto,
anche se non posso;
fingo di scrivere su un foglio bianco
ma piccole tracce si mostrano
e l’inchiostro appare dello stesso colore.
Giro la pagina
ed inganno il lettore distratto,
ma non la memoria che affiora
e riversa visioni scomparse da tempo.
Spengo la luce
e la notte si mostra un’amica beffarda.
Tra le mani sento il ruvido foglio
e nulla può arginare
parole, parole e respiri.
La resa è l’unico appiglio.
Nel silenzio sorrido,
non ho mai cancellato i tuoi occhi,
solo il rumore di incerte parole.

.
..

….

Annunci

2 thoughts on “Riscritto

  1. I rumori dell’ anima e le ferite d’ amore …. non si possono vedere, se non col cuore !

  2. Caro Cavaliererrante. Stavolta le mie parole ingannano e non parlano di pene d’amore. Ma è solo colpa mia se inserisco spaccati che portano a strade probabili e non lascio intravedere altri sentieri.
    Quegli occhi di cui parlo e che non dimentico, hanno stemperato un dolore grande, quello della malattia. Ho cercato di cancellare quei giorni difficili, ma poi mi son reso conto di quanto sarebbe stato sbagliato cancellare anche tutto l’amore che in quei momenti mi è stato donato. Non si possono scorporare i giorni del dolore da quelli della gioia e così ho “riscritto” il mio desiderio!
    Abbastanza complicato, vero? Ma quel che conta del resto è l’emozione che certe parole possono dare, qualsiasi verità nascondessero.
    Grazie per il tuo ripercorrere questo spazio e portare sempre qualcosa di buono.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...