Scontro frontale

Se non fosse per questo debole profumo
avrei ancora questo dolore,
che penetra e ferisce come un pugnale nella notte.
Il freddo della sera è nella strana luce dei tuoi occhi.
Un’eclissi totale d’amore
che non dura il tempo di un respiro,
ma cuce pazientemente la sua tela nera.
Ricurvo sulle mie parole sporche d’inchiostro,
invoco il silenzio di una sfacciata solitudine,
regno di briganti e bugie,
altare di una fuga che costerà cara.
Mani dietro la schiena
e lo sguardo che si perde nelle crepe del selciato.
Proietti un’ombra che non riconosci,
lasciando al sole piccole gocce di rugiada.
.
..

….

Annunci

2 thoughts on “Scontro frontale

  1. Ti sento triste, @Spazio caro …. e allora vorrei esserti accanto, col fuoco acceso, quattro castagne ad arrostire, un buon bicchiere di rosso …. e i nostri sogni raccontati, ora da te, ora da me, chiedendo tregua, almeno per un attimo, alla nostra malinconia .

  2. Cavaliereerrante: sono momenti che affiancano la nostra vita. Ma non temere. Per far passare questo freddo mi sposto un poco verso un raggio di sole. Grazie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...