Cosa potrei

Cosa vorrei raccontarti stasera?
Cosa vorrei vedere riflesso nei tuoi occhi e sul tuo viso?
Come potrei fare per cancellare quella stanchezza che ti accompagna?
Come potrei avvolgerti d’amore per non farti sentire freddo?
Mi siedo accanto, in silenzio.
La tua mano nel vuoto, forse cerca la mia,
mentre il tuo sguardo fisso trafigge lo spazio che ci divide.
Sento il tuo dolore nell’aria,
come una fuga di gas che preannuncia un’esplosione.
Pungono queste parole che non leggerai,
sprofondano in questa notte in cui non ci sei.
Raccolgo tutto per toglierti pesi che non sai più portare.
Non preoccuparti per me, ora sei tu che hai bisogno
e sono pronto a donarti quello che, fino a poco tempo fa,
hai donato a me: la vita.
.
..

….

Annunci

9 thoughts on “Cosa potrei

  1. Quando ci si ama “veramente” …. e ci si ama “struggentemente” con il corpo che se ne va … e con l’ anima che è immortale, quando ci si ama “per sempre” …. ove quel “sempre” significa relegare il tempo laddove non conti più per chi si ami …. allora avviene in silenzio una passaggio di vitalità dall’ uno all’ altra degli amanti ( o dall’ altra all’ uno … ), senza discontinuità, senza proclami e/o promesse, senza parole magniloquenti …. ad onta della precarietà e del mistero, della bruttezza o della bellezza del mondo …. ed oltre la morte !

  2. Ho sentito dei brividi di freddo leggendo questa dolcissima poesia…forse il ricordo di qualcosa che non ho più o che ho voluto dimenticare per non soffrire più. Bella davvero.

  3. No no tranquillo, non era un rimprovero il mio. Invece ti ringrazio perché hai risvegliato sensazioni che erano sopite nel mio cuore. Grazie per il sorriso.

  4. Cara … carissima @Sara, il mio ( il nostro ) Amico @Spaziocorrente, che piova e geli, che la malinconia morda o scoppi una immotivata felicità breve come un sospiro, che incomba il buio della notte o brilli in cielo il sole del sogno …. ha SEMPRE un angolo di casa in cui accogliere, con la tenerezza dell’ ospite e con una bottiglia del suo vino, chiunque venga a condividerne i moti del cuore, le memorie grate, i respiri dell’ anima …. ogni spazio dell’ esistenza . 🙂
    Mi permetto di segnalarti ANGOLO ACUTO ( che @Spazio scrisse, se ben ricordo, nel maggio del 2010 ) : insieme a @TECNICAMENTE di @Aquilanonvedente, questo post è uno dei più belli, e veri, e struggenti, post che mi sia mai capitato di leggere !

  5. cavaliereerrante: ricordi bene e ti ringrazio per questo salto nel tempo. Sono legato a quel post, non perchè lo ritengo bello od altro, ma perchè racchiude semplicemente il mio sentire questa vita. Ti ringrazio, come sempre, per il calore che mi dedichi (non così meritato), ma lo accetto con piacere.
    Buon viaggio, ovunque tu vada, ovunque tu sia.
    Ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...