Stella polare

Quel velo di tristezza dentro gli occhi, nonostante quel sorriso sulle labbra. A cosa serve fingere. Non inganni chi ti ha toccato l’anima e forse l’ha sporcata, senza troppa cura, in un gioco senza regole. Conosco il profumo della tua pelle, conosco il calore della tua passione, ma ora tutto si confonde con l’odore del passato e del dolore.
Esco fuori casa. Ho bisogno di questo cielo notturno senza luna, di questa aria gelida che toglie il fiato e rompe il ritmo del respiro. Ammiccano le stelle e rendono meno nero questo velo. Senza carro, cerco Cassiopea e trovo quel punto fermo, che brilla sopra la montagna. Ma quale rotta da seguire, se non si ha una meta da raggiungere? Mi vesto di natura, mio malgrado. Non sfuggo ai miei pensieri ma cerco con gli occhi il colore della neve. Respiro solitudine per quel sorriso che non so dimenticare.
La luce della stanza è ancora accesa. La porta non è chiusa. Ombre sul muro danzano come le fiamme dentro al fuoco. C’è la tua che mi osserva ed è presenza. Allunghi la mano e mi sottrai a questa emozione nascondendo il viso sul mio petto.
L’amore non è così stupido, come il male che ci mettiamo intorno.
.
..

….

Annunci

2 thoughts on “Stella polare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...